Winter has come (so have Christmas cards, fog and rain)

 

winteriscoming

Tecnicamente l’inverno è appena iniziato, il solstizio d’inverno è passato da due giorni e le giornate da ieri iniziano ad allungarsi. COme dire, tra poco arriverà l’estate. In compenso mancano solo 3 giorni a Natale, e le temperature non sembrano scendere, ma salire. Per il giorno di Natale qui sono previsti circa 15°C!

Poco male, aspetteremo gennaio per la neve, sperando che l’inverno si decida comunque a congedarsi a marzo, invece di lasciarci in mezzo alla neve in quella che dovrebbe essere la primavera.

Nel frattempo  qui ultimi preparativi per Natale, biglietti di auguri spediti oltreoceano e non, pacchi di regali spediti e ricevuti, acquisti dell’ultimo minuto ancora da fare. Come ad esempio il panettone di Cova, comprato online da Eataly New York, bello impacchettato sotto l’albero, che il nostro simpatico cane, Maggie, ha degustato ieri, mentre nessuno era a casa con lei. Per fortuna che Eataly spedisce nel giro di due giorni, e il Natale è comunque salvo visto il menù del cenone che potrebbe competere con quello di casa mia. Tranquilli, non è una cosa unicamente italiana…

Tra gli ultimi dettagli per il Natale perfetto ci sarebbe anche la neve, peccato che quest’anno il Natale sarà condito con la nebbia. Una nebbia che ieri mi ha fatto immediatamente tornare col pensiero a Milano e alla Brianza nel mese di novembre. Una nebbia così fitta, che ho voluto a tutti i costi sfidare per immortalare alcune decorazioni super americane. Quella con Homer Simpson aveva addirittura un cartello con una frequenza radiofonica su cui sintonizzarsi per vedere le luci muoversi a tempo di musica. Peccato che non riuscire a condivider un video con voi.

cova


frozensimpson

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *