Pro e contro

L’anno nuovo è iniziato a modo suo, con Nick malato, con un triste weekend di pioggia e io bloccata con la schiena per 4 giorni (forse uscire a correre con -2° e il vento non è stata un’idea brillante).
Il nuovo anno ha portato con sè alcune scoperte, o sorprese, quelle che si fanno giorno per giorno quando si vive in una nuova società.

Ebbene la prima più che una scoperta è la conferma che tutto il mondo è paese: quante volte ho sentito conoscenti in Italia lamentarsi per la classica raccomandazione! dire che l’Italia è un Paese di raccomandati, che riesci ad entrare qua e là solo se conosci qualcuno…. Se la cosa può consolare, beh la regola vale anche oltre confine. Per quanto mi riguarda, ho potuto sperimentare che se privi di qualsiasi aggancio è praticamente ovvio venire ignorati da qualsiasi datore di lavoro. Quando invece il conoscente, l’amico dell’amica, il cliente del parente, e chi più ne ha più ne metta, mette una buona parola per te, il gioco è fatto, i contatti cominciano ad arrivare e così le proposte di lavoro. E non sono la sola, data che un’amica da meno di un ann trasferita qui dalla Germania ha aspettato 4 mesi mandando application, facendo telefonate, fino a quando il direttore di un’organizzazione locale l’ha presentata a diversi rappresentanti durante un evento. Da quel giorno le telefonate e le  offerte di colloquio sono arrivate e dopo due settimane era assunta. Sarà un caso?

Per consolarvi, volete sapere cosa ci fanno tutti quegli abeti sul ciglio della strada? Gli americani, per lo meno nel New England,  adorano gli abeti veri e li comprano all’inizio di dicembre per usarli come albero di Natale. Ma quando le feste finiscono? Nessun problema, ogni comune ha un sistema di raccolta degli alberi di Natale per il loro smaltimento. Per questo, entro il secondo lunedì del mese di gennaio tutti i cittadini sono invitati a lasciare il proprio abete fuori casa. Ci penserà il comune a ritirarlo gratuitamente entro la fine della settimana.

trees

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *