Keb’Mo’

Ma che significa?
E’ un nome, un nome d’arte per la precisione, a me sconosciuto fino a domenica scorsa, quando alcuni amici di famiglia (di Nick, non mia) ci hanno invitato ad un concerto.
Da mesi si cercava di organizzare qualcosa, loro i biglietti ce li avevavo gia’ presi..cosa fai dici di no?! Andiamo al concerto.
Un’occhiata veloce su YouTube: musicista blues. Io il blues non l’ho mai ascoltato. Ma quando si tratta di arte e di cultura e’ sciocco tapparsi le orecchie e gli occhi. A volte penso che vorrei avere piu’ soldi da poter spendere in mostre, concerti, spettacoli, musei. Al massimo puoi imbatterti in qualcosa che non ti interessa approfondire, ma ad imparare qualcosa di nuovo non si sbaglia mai.

Ed eccoci li’, in questo nuovissimo teatro per concerti, molto intimo; ristorante e bar all’interno della sala, l’ “Infinity Music Hall”, ad Hartford. Due ore e piu’ di musica, un sacco di chitarre diverse, canzoni allegre e altre piu’ malinconiche. Ma questo Keb’Mo’, a me e’ piaciuto un sacco.

IMG_20160515_213933

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *