Lo zoo in superstrada

Non e’ il titolo di un film, ne’ di qualche articolo di giornale.
Descrive piuttosto la normale condizione del mio pendolarismo, e parlo di zoo in senso stretto e non figurato.
Certo, potrei usare “zoo” e mettermi a descrivere i tipi umani alla guida tutte le mattine e le sere lungo la Merrit Parkway e invece no. Parliamo di animali.

La Merrit Parkway e’ quel tratto di superstrada che collega la zona di Hartford, capitale del Connecticut, allo¬†stato di New York. Una superstrada considerata panoramica, che percorre all’interno il tratto di costa del sud del Connecticut, in una cornice di boschi, ponti … e animali.

parkway-map

img_0051
Si’, perche’ sono due settimane che nei miei 40 minuti di macchina passo accanto a tacchini e fagiani ruspanti dietro al guard rail e a cerbiatti che brucano allegri, non curanti delle centinaia di auto che gli sfrecciano accanto.
Certo, sembra il mondo delle fiabe, se non fosse per lo spettacolo macabro di opossum, scoiattoli e procioni investiti dalle macchine che decorano il bordo della strada. L’ENPA americana ha una campagna di sensibilizzazione a questo proposio che potete vedere qui.

Di fatto qui ci sono intere citta’, autostrade ed altre infrastrutture costruite nel bel mezzo dell’habitat naturale di numerosi animali selvatici (ieri sera c’era un coyote nel nostro giardino), solo che quanto costruito dall’uomo rimane comunque una piccola parte in confronto alle distese di boschi, foreste, piu’ a ovest praterie, paludi a sud , dove la natura cerca instancabilmente di regnare sovrana.20161007_172235

img_0048

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *