The final countdown

Questa mattina in ufficio alcuni colleghi scherzavano tra di loro: “Sei pronto per domani?” “Per la fine del mondo, intendi?”.

Il collega non stava parlando di Armageddon, ma intendeva martedì 8 novembre 2016 , Election Day. Di questa campagna elettorale si è detto di tutto, e si è pure visto di tutto. Una campagna dominata dai portafogli più capienti tra i maggiori schieramenti politici a stelle e strisce. E dai rispettivi scandali.20161029_191129

Settimana scorsa ho letto un articolo di Riccardo Romani su Glamour Italia, dal titolo “American Horror Story”, “la corsa elettorale piu’ folle a cui abbiate mai assistito”. Tradotto, comunque vada sarà un disastro. E quell’ articolo traduceva molto chiaramente la situazione attuale: le urla dello strillone finto rivoluzionario da una parte, le indagini dell’FBI sulla Clinton dall’altra. Un Briatore col ciuffo biondo, e una regina delle lobby americane.

20161029_210113

Non sono riuscita a trovare l’articolo online, ma ho qualche stralcio che avevo fotografato. Mi sono ritrovata pienamente nelle parole del giornalista, nello sgomento sulle pagliacciate mandate in onda, sulla quasi assenza di programmi politici veri da parte dei candidati, e sull’eco mediatica in tutto il mondo. E poi questi endorsement degli artisti: ma se Madonna sta con uno o con l’altra a me cosa dovrebbe importare.

La situazione e’ tesa pero’: violenze durante i rallies, gente che ruba i cartelli elettorali dalle case altrui, gente che si fa pagare la campagna elettorale dalle banche…
Qualche settimana fa sono andata a messa e sulle panche era stata distribuita una fotocopia: si trattava della “Prayer for he November Election, based on the prayer offered on November 10, 1791, by John Carroll of Baltimore, first Catholic Bishop of the United States, and cousin of Charles Carroll, Catholic signer of the Declaration of Independence”.

Comunque vada, il momento e’ storico, sia per la bassezza di proposte e contenuti, sia per le conseguenze che l’uomo o la donna piu’ potente del mondo portera’ su questo pianeta.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *